SERVIZI DEMOGRAFICI - AVVISO

A seguito della entrata in vigore dell’art. 15, comma 1, della Legge 12/11/2011 n. 183, dal 1° gennaio 2012 agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati da esibire ad altre pubbliche amministrazioni (art.40, D.P.R. 445/2000). La Legge sopra richiamata ha stabilito che dal 01/01/2012 sui certificati venga apposta, a pena di nullità, la dicitura “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”. Conseguentemente dal 01/01/2012 le Amministrazioni Pubbliche ed i privati gestori di pubblici servizi non possono più accettare né richiedere certificati ai cittadini, in caso contrario tale comportamento costituirà violazione dei doveri d’ufficio. Pertanto, gli uffici comunali dello stato civile e di anagrafe possono rilasciare i certificati soltanto ad uso privato. Questo comporta che per i certificati dell’anagrafe (residenza, stato di famiglia, contestuali, esistenza in vita, eccetera) è previsto in ogni caso il pagamento dell’imposta di bollo (art. 4 della tariffa allegato A al D.P.R. 642/1972) e dei diritti di segreteria, ossia marca da bollo da € 16,00 + € 0,52 per ciascun documento. Si ricorda comunque che il cittadino può sempre rilasciare le autocertificazioni anche quando abbia a che fare con ‘istituzioni private’: banche, assicurazioni, agenzie d’affari, poste italiane, notai (art. 2, D.P.R.445/2000). L’autocertificazione ha lo stesso valore dei certificati (art. 46, D.P.R. 445) ma non si paga niente (nessuna imposta di bollo né diritto di segreteria) e non è necessaria l’autenticazione della firma.

17/10/2013 10:02 a cura di Comune di Fiorano Canavese (0 commenti)

[ Pagina Precedente ]